Set 282013
 

La corazzata PotemkinFantozzi:

Per me la corazzata Potemkin è una cagata pazzesca!!

…92 minuti di applausi…


Set 262013
 

9299341-cane-marrone-e-piscia-sul-lampione“Dura la vita”, dice uno psicologo al collega, “… un paziente mi crede un lampione!”
“E che cosa c’è di male?”
“Lui si crede un cane!”


Set 262013
 

imagesUn manager troppo stressato cade in un esaurimento contrassegnato da una monomania. Egli è convinto che l’unica cosa piacevole sia uccidere i piccioni di Piazza San Marco, utilizzando una fionda. Finisce in clinica, dove viene curato per un mese. Al termine di questo ciclo il dottore gli chiede: “E ora cosa farà, caro signore?”
“Uscirò, prenderò una fionda, un elastico, tanti sassi e TAC, ai picioni di San Marco!”
Altro mese di cure, finito il quale il medico lo interroga nuovamente per sentirsi rispondere: “… TAC, ai piccioni di San Marco!”
Va avanti così per altri quattro mesi e si giunge a un nuovo controllo. “Allora, caro signore”, dice il medico,”che facciamo ora?”
“Esco e abbordo una bella ragazza”
“Bene!”, commenta il medico, “Poi?”
“Poi la porto in camera mia … le tolgo la camicetta, le sfilo la gonna, le sfilo le calze … le tolgo il reggiseno …”
“Ottimo! Poi?”
“Poi … le tolgo le mutandine e … sfilo l’elastico, faccio una fionda e TAC!, ai piccioni di San Marco!”

Set 262013
 

UnknownDue matti vengono portati a fare il bagno al mare.
A un certo punto uno dei due si butta nell’acqua alta tentando di suicidarsi.
L’altro, capendo la situazione, si butta in acqua e salva l’amico.
Tornati al manicomio il direttore dell’istituto chiama il matto che
ha salvato l’amico e gli dice: “Complimenti, per il tuo gesto
meriti la libertà!. Abbiamo ragione di credere che tu sia guarito, ma
purtroppo devo darti una brutta notizia. Il tuo amico ha voluto morire lo stesso e si è impiccato”.
Il matto, pensieroso: “Ma no! L’ho appeso io perché si asciughi!”.

Set 262013
 

UnknownIn un manicomio molto affollato arriva un nuovo paziente con la fissazione di essere una moto. Il direttore chiama un paziente cui mancano solo pochi giorni e gli comunica che dividerà la stanza col nuovo arrivato.
La mattina dopo il paziente ‘veterano’ va dal direttore e gli chiede per favore di essere spostato.
Il direttore dice: “Mi dispiace non abbiamo altre stanze, lo so che è fastidioso stare tutto il giorno e la notte con uno che fa sempre broom broom, ma tu sei guarito, tra due giorni esci, cerca di resistere!”
E il paziente: “Dottore, il rumore lo sopporto, ma è il fumo che non riesco a reggere!”